Wednesday

 

Tecsun PL660 - provata


by Michele D'Amico IZ2EAS

Ho acquistato la Tecsun PL660 dal solito venditore cinese su ebay, spinto dalla curiosità di provare questo nuovo ricevitore portatile di cui molti parlavano bene. Inoltre con l’estate alle porte quale miglior momento per l’acquisto di un portatile?

La PL660 copre Onde Lunghe, Onde Medie, Onde Corte (fino a 30 MHz), FM e Banda Aerea. La demodulazione è AM, AM sincrona, FM larga (mono e stereo) e SSB (separatamente USB ed LSB). In questa breve recensione non parlerò di come accendere la radio, come memorizzare una frequenza... ed in generale di tutto quello che è possibile trovare sul manuale d’uso o che è stato già detto in altre recensioni. Mi soffermerò invece su qualche punto che ritengo interessante, cominciando dall’AM sincrona.

Il demodulatore AM sincrono (SYNC) funziona. Davvero. Nel caso di segnali interferenti vicini a quello utile la scelta della banda laterale opportuna (USB o LSB) consente di rimuovere il disturbo, quasi sempre in modo completo. Il demodulatore sincrono si aggancia anche a portanti molto deboli e nei rari casi in cui si sgancia lo fa in modo “gentile”, senza sibili o urlii…

La radio ha due posizioni di selettività, larga e stretta; il filtro AM largo è troppo largo per quasi tutte le situazioni che si incontrano in pratica; io utilizzo sostanzialmente solo la posizione stretta.

L’AGC può andare in crisi sui segnali molto forti; ho notato in qualche (raro) caso un fenomeno di compressione della modulazione per segnali decisamente robusti, segno che il guadagno del ricevitore non riesce ad abbassarsi sufficientemente ed il demodulatore va in saturazione. Su segnali molto deboli ho notato poi un minimo effetto di “pompaggio”, dovuto probabilmente alla regolazione della soglia inferiore di intervento dell’AGC; per intenderci, qualcosa di simile a quello che accade con la PL310, anche se molto meno evidente e molto meno fastidioso.

Ho effettuato poi alcune prove con antenna esterna. Ho connessa la PL660 alla mia verticale Cushcraft R8 per il tramite di uno splitter attivo a 4 uscite; alle altre uscite ho connesso il Perseus ed il Drake R8E. La piccola PL-660 satura se lo switch d’antenna è in posizione “DX”; impossibile non accorgersene: compare un soffio continuo su tutta la banda delle onde corte e l’indicatore di segnale va a fondo scala. La saturazione scompare quasi completamente con lo switch in posizione “normal”.

Detto questo, tutto quello che il Drake R8 riceveva era perfettamente ascoltabile anche sulla PL660… e si ascoltava purtroppo anche qualcosa che il Drake R8 non riceveva… mi riferisco ad immagini e spurie.
Cercando ne ho trovate, del resto la dinamica dei ricevitori portatili è quella che è. La più curiosa di tutte è l’immagine delle stazioni più forti che appare 110 kHz più in alto della stazione reale. Non è un problema di sovraccarico perché non spariscono neanche con l’attenuatore nella posizione “local”, anzi se possibile in quella posizione sono anche più nitide seppur più deboli. Non avendo lo schema elettrico non sono riuscito a capire per quale strana alchimia di oscillatori locali e conversioni riesca a generarsi un’immagine 110 kHz più in alto…

In conclusione, come si pone questa radio portatile rispetto ad altre?
Premetto che posseggo anche la Degen 1102, La Degen 1103 ed il Grundig G6; in termini di prestazioni puramente “radio” la PL660 si pone almeno al pari della migliore (DE1103), con il vantaggio di una ergonomia molto superiore. Per contro è un po’ più grande e un po’ più pesante, non la potete tenere in tasca, a differenza del G6.

Ora sono in attesa del loop attivo DE31MS, di cui mi hanno parlato molto bene; quando arriverà farò un po’ di confronti con il solito pezzo di filo da 5 metri.

Concludendo, quale radio mi porterò in vacanza quest’anno? Credo proprio la PL660

Link per saperne di più:

Il manuale

Le caratteristiche

Su YouTube


Comments:
This comment has been removed by a blog administrator.
 
This comment has been removed by the author.
 
Buonasera Giampiero, da pochi giorni sono in possesso di una degen de 1103, purtroppo questa si è rivelata difettosa e ora son intenzionato a rispedirla in cina per la sostituzione, secondo te conviene che opto per un'altra degen? oppure per la tecsun pl660? tieni conto che sono alle prime armi... volevo chiederti anche se hai provato l'antenna loop del degen sulla tacsun e nel caso come andava?
grazie mille per l'attenzione
a presto

Marco
 
Ciao Marco, il 1103 resta sempre un'ottima radio, tra l'altro anche modificabile per le FM con i filtri stretti. L'autore di questo post, Michele, quando viaggia spesso preferisce portarsi dietro il 1103. Forse il Tecsun ha una ssb più facile da usare. Ma allora per ascoltare gli OM io preferisco il Degen 1106.
73 Giampiero
 
Salve Giampiero,
Ho appena tecsun p660 ,vorrei ascoltare gli aerei in banda hf ,per intenderci oceanic gander- newyork- santa maria..credo che con l'antenna stilo non sia adatta ,che tipo di antenna potrei usare, e se posso autocostruirla, tipo dipolo?
Grazie fabrizio
 
Ciao Giampiero,
una cortesia mi sai dire tra la DEGEN 1106 e questa Tecsun PL-660 quale è meglio tenendo presente che ascolto gli OM e le radio in FM ?
Ho letto che la Degen consuma molto le batterie, è vero ? Anche la Tecsun ha questo problema ?
Io ho già la Sangean ATS-909X ma se ti devo dire la verità non mi fà impazzire.
I tasti spesso non rispondono prontamente, la frequenza in ssb è leggermente fuori, le batterie si consumano a vista d'occhio.
Cosa faccio la sostituisco con ......
 
Ciao Chicco e anche Marco. Il problema è che io non possiedo il Tecsun 600. L'ho provato, grazie a Michele, l'utore del post. Il Degen 1106 è buono, anche con gli OM si difende bene. In FM è discreto, ma per l'FM DXing occorrono ricevitori modificabili, per effettuare il cambio dei filtri. Come antenna un filo di qualche metro è sufficiente. Ciao
 
Ciao Giampiero
anche io ho acquistato, alla Fiera
di Montichiari 10-11 Marzo, la
Tecsun PL 660 e sono molto soddisfatto della sua sensibilità
e versatilità.
Ho notato che l'antenna esterna
funziona soltanto in onde corte.
Per evitare modifiche interne, ho
aggirato il problema con un convertitore per onde lunghe (e medie) con uscita a 28 MHz.
Si tratta precisamente del LX 885
di Nuova Elettronica ( ancora disponibile e di costo limitato).
Dalle prove effettuate con una
antenna filare da 15 metri, la
sensibilità in onde lunghe è nettamente migliorata.
Ricevo anche a 77.5 KHz la stazione tedesca di segnali di tempo.
Saluti e buona sperimentazione.
 
Ciao Giampiero, sono un felice possessore di una Tecsun pl 660, ma volevo chiedervi una delucidazione e spero di non fare una figura da niubbo; nelle caratteristiche La Tecsun pl 660 in FM dovrebbe coprire la banda in FM da 76 Mhz a 108 Mhz, ma la mia non scende al di sotto degli 87 Mhz, perchè?
 
Ciao Mike, la recensione non è mia ma di Michele IZ2EAS. Credo che la radio, come in altri casi, sia settata per l'Europa. Devi cambiare il settaggio, scegliendo quello giapponese che parte da 76 MHz... tastini da pigiare. Magari con il rx spento. Dovresti guardare sul manualetto, o andare a tentativi. Ciao G
 
Grazie della risposta, un ultimo sforzo ;-) come posso contattare Michele IZ2EAS?Grazie ancora
 
Mandami una mail a g.bernardini (at) avvenire.it che ti faccio sapere.
Giampiero
 
Post a Comment

Links to this post:

Create a Link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?