30 maggio 2016

Tempo di E sporadico. Registrare la banda OIRT con AirSpy e HDSDR

Siamo entrati in quella che dovrebbe essere la stagione delle E sporadiche. Il periodo buono per andare a caccia di stazioni lontane in FM tra gli 87.5 e i 108 MHz, ma anche nella banda OIRT tra 66 e i 74 MHz dove ancora trasmettono alcune stazioni FM dai Paesi dell'EST. Domenica 28 nel pomeriggio Alessandro Capra ha segnalato una discreta apertura in OIRT.

E proprio per l'OIRT DXing mi sono chiesto come sfruttare al meglio il mio ricevitore AirSpy, che copre intorno ai 9 MHz ben abbondanti di banda. Quindi mi permette di vedere e di registrare in un colpo solo tutta la banda FM dell'Est Europa.

Quasi 6 minuti di registrazione di banda pesano quasi 15 GB
Ma per quanto riguarda le registrazioni programmate c'è un problema. SDRsharp, il programma che meglio opera con AirSpy (e AirSpy Mini) è un ottimo software ma su questo fronte non dispone ancora di un plugin di registrazione dotato di un buon scheduler, pratico ed efficiente nel tempo, in modo da programmare delle registrazioni seriali mirate agli orari supposti migliori e ripetute quotidianamente nel tempo.

Scheduler programmato per registrare l'OIRT sull'ora 2 o 3 minuti

Invece HDSDR presenta un ottimo scheduler versatile. Permette di organizzare le registrazioni in modo semplice e versatile. Di ripeterle nel tempo ogni giorno. Ma anche, tra l'altro, al termine di ogni registrazione consente di dare lo stop al software per poi farlo ripartire alla seguente registrazione programmata. Così si possono usare altri programmi e altri ricevitori senza sovraccaricare la CPU. Maggiori infromazioni su HDSDR QUI


NOTA BENE: scegliere l'extIO DLL giusto
Per controllare AirSpy ho usato l'extIO DLL che si scarica a questa pagina HDSDR clicca QUI
e ho usato il DLL dell' 8 gennaio 2015. Non usate il dll di Andrea Montefusco iw0hdv, che è più versatile per quanto riguarda alcuni parametri dell'AirSpy, messo a punto nel dicembre 2015 e scaricabile QUI  perché non mi funziona bene per lo scheduler. Le registrazioni vengono a intermittenza. Il DLL va copiato nella cartella di HDSDR

HDSDR inoltre (come anche SDRsharp) può essere collegato via due porte COM virtuali al programma CSVuserlistBrowser (vedi QUI) un eccellente gestore di database che si linka direttamente con alcuni ricevitori (Perseus, Elad, Winradio Excalibr Pro... oppure con vari software che a loro volta gestiscono uno o più ricevitori o ricetrasmettitori). Per creare le coppie di porte virtuali io uso VSPE, gratuito per la versione 64 bit

HDSDR sincronizzato con CSVuserlistBrowser (database FM E sporadico): frequenza sintonizzata 67.070

In questo caso, tornando all'OIRT DXing quando ascolto live o in registrazione sincronizzo il ricevitore AirSpy controllato da HDSDR con la lista FM E sporadico scaricata da fmlist, creatura di Gunter Lorenz, DXer e informatico, e gestita da CSVuserlistBrowser. (FMlist: clicca QUI e FMscan: clicca QUI)

Da notare che CSVuserlistBrowser scarica in automatico o con un semplice clic una serie di database: NDB, Utility, BC, FM,,, Oppure riesce a importarli con procedure semplici. Basta seguire le istruzioni. Così è molto più facile vedere cosa dovrebbe esserci on air su una certa frequenza... occhio però a non essere troppo faciloni! Talvolta si rischiano i classici fischi per fiaschi.

Programmare la registrazione: la frequenza centrale è 70 MHz, basta poi con un po' di pazienza compilar e vari campi dello scheduler, seguendo le indicazioni presenti nella finestra (vedi immagine sopra dello scheduler).

Nota importante: per registrare 1 minuto di 9 MHz abbondanti di banda servono circa 2.4 GB nella modalità illustrata nell'immagine relativa alla programmazione dello scheduler Insomma, oltre a un buon precessore serve anche un buon hard disk, magari esterno USB 3.0

NOTA PRATICA per non intasare l'hard disk e per velocizzare il controllo dei file


Se guardate lo scheduler (la seconda immagine) vedete che registro nelle ore in cui ritengo più probabile una ES (come giocare al lotto insomma) un 2 o 3 minuti sull'ora, per provare a registrare l'identificazione, dalle 8 alle 10 volte al giorno. Consumo quindi sui 25 giga al giorno di HD. Il controllo lo faccio la sera, dopo cena che per me è tra le 23 e le 24 visti i miei orari.

Non occorre  riascoltare di ogni record tutti i 2-3 minuti... basta dare il via e saltare poco dopo a metà registrazione. Se c'è una ES in corso si capisce subito. La tecnica della registrazione on the hour è stata sviluppata  bene in Nord Europa per le onde medie, con anche la variante della mezz'ora. 


Comunque se poi si vede che, ad esempio le ES in un certo periodo arrivano, ad esempio, più spesso tra le 17 e le 18 UTC nulla vieta di provare a registrare un'ora intera di banda... riascoltando a saltelli di qualche minuto... tanto, mi ripeto, le ES si vedono.
Nel caso di registrazioni prolungate si può scegliere magari di limitare la banda monitorata. Nel caso di AirSpy si può scegliere di usare la modalità 2.5 MHz (esempio 66-68.5 MHz oppure 68-70.5 MHz) facendo un compromesso banda registrata - spazio usato su HD.


Ricordo comunque che ormai si trovano dei piccoli HD da 1 TB USB3.0 a un prezzo davvero accessibile, spesso anche in offerta.

Due ascolti: Russia e Kaliningrad

Asccolti 30 maggio 2016  19.18 UTC

       kHz: 65900
    Station: R Rossii
 Power (kW): 17
    Country: RUS
   Language: russian
Transmitter: Veselovka/RTPS (KA)
       Distance: 1365
 

kHz: 66050
    Station: R Rossii
 Power (kW): 17
    Country: RUS
   Language: russian
Transmitter: Pskov/ORTPC (PS)
       Distance: 1893